Come aprire un negozio di cialde e capsule compatibili Se state pensando di aprire un negozio di cialde e capsule, ma avete ancora qualche piccolo dubbio, in quest’articolo troverete tutte le informazioni utili

Quando si decide di aprire un negozio di cialde e capsule compatibili, è necessario avere molta pazienza e soprattutto mirare ad una crescita continua, in modo da poter essere sempre aggiornati sulle ultime novità riguardanti il mondo del caffè&affini. Questo settore è in continua evoluzione, quindi chiunque decida di voler intraprendere questa attività commerciale deve essere propenso al continuo cambiamento che può riguardare nuove capsule, cialde, macchine da caffè e bevande aromatiche (che adesso vanno molto di moda). L’obiettivo è soddisfare ogni tipo di esigenza e quindi essere in grado di fornire qualsiasi tipo di cialda o capsula ai propri clienti, ovviamente compatibili con qualsiasi tipo di macchina da caffè. Altra caratteristica da non sottovalutare, poiché la competizione è alta, è risultare sempre preparati e professionali agli occhi del cliente, così da poterlo fidelizzare nel corso dei mesi.

Ecco un elenco di quelle che possiamo definire le “domande tipo” di chi vuole iniziare questo tipo di attività:

Esiste un luogo adatto per aprire un negozio di cialde?

Certamente! Il segreto è trovare le zone di passaggio e, a meno che, non si voglia aprire una boutique stile Illy, è una scelta migliore evitare di scegliere i centri città con zone pedonali e quindi difficilmente raggiungibili.

è un giusto investimento?

Anche qui una risposta affermativa. Aprire un negozio di cialde compatibili significa rispondere all’enorme  quantità di richieste da parte del mercato. Data la grande quantità di tipologie di macchine da caffè, bisogna disporre di una vasta gamma di prodotti compatibili. In Italia, secondo le ultime ricerche di mercato, i prodotti più richiesti sono le Capsule Compatibili A Modo Mio, Nespresso e Dolce Gusto. Questo fa capire, quindi, che fin da subito è necessario avere in negozio tutte le varietà di miscele e di formati.

Qual è il prezzo giusto per capsule e cialde compatibili?

Non esiste una risposta unica per questa domanda. Infatti, molto dipende dalla zona in cui decidete di aprire un  negozio e dell’andamento del mercato. In ogni caso, il prezzo garantirà una marginalità, almeno,  del 70%.

Il franchising è una valida alternativa?

C’è da fare una premessa: il franchising offre un pacchetto finito per sponsorizzare un’apertura in tempi rapidi, ma sono davvero numerosi i vincoli contrattuali da dover necessariamente rispettare fino alla fine della collaborazione. Non avete libertà di scelta su quali prezzi voler adottare, quali brand utilizzare, che tipo di offerte proporre al cliente etc etc… quindi la risposta è negativa.

Caffè Pompeii è un’azienda che si occupa della produzione di caffè artigianale; siamo, inoltre, fornitori di caffè in grani, macinato, in cialde e capsule compatibili per negozi, uffici e privati. Per saperne di più visitate il nostro sito caffepompeii.it, oppure contattateci al numero verde 800.126.906 per ricevere una consulenza personalizzata.

Caffè? Ottimo per la salute della pelle

Il caffè è senza dubbio un prodotto versatile, per questo motivo buttarlo è un vero spreco. Le proprietà contenute al suo interno, infatti, sono molto utili contro gli inestetismi della pelle, in particolare della cellulite. Per creare una buona crema anti-cellulite al caffè, basta utilizzare i suoi scarti. Lo scarto del caffè, meglio definito fondo, solitamente va buttato o perso nel lavandino.

Da oggi, però, iniziate a conservare i fondi. Prendete poi una crema idratante per il corpo (va benissimo una di quelle che potete acquistare presso Supermercati e mercerie) e unite i fondi a questa. Una volta amalgamato il tutto, potrete applicare la crema sul corpo principalmente nelle zone che maggiormente sono interessate dalla cellulite. La crema potete farla una volta a settimana, per poi applicarla ogni giorno prima di farvi la doccia. Per dare i suoi frutti, il composto dev’essere però lasciato a contatto con la pelle per almeno un quarto d’ora prima di lavarvi completamente. Se volete un effetto più veloce, potrete applicare la crema, su fianchi, pancia e cosce, e coprirle con della pellicola. Lasciate agire per circa mezz’ora o tre quarti d’ora. Questo trattamento donerà alla vostra pelle maggiore elasticità e luminosità eliminando anche il problema della pelle secca.

Massaggio-al-Caffè-Family-Hotel-Gran-Baita

La crema fatta con i fondi del caffè può essere anche utile per agevolare la circolazione del sangue. I fondi di caffè invece, utilizzati nella loro naturalità, possono essere utili per fare uno scrub intenso. I micro granuli contenuti in essi, strofinati con il palmo della mano, possono eliminare tutta la pelle morta in eccesso. Su braccia, gambe, collo e braccia, donano alla pelle una sensazione di maggiore pulizia. Il caffè, inoltre agisce anche sull’invecchiamento della pelle e sui radicali liberi, contrastando la loro azione negativa sulla pelle. Si possono inoltre creare degli impacchi da utilizzare sopra le gambe, il busto e il viso, aiutando così la pelle a mantenersi giovane, mantenendo lontane le rughe e la loro formazione. Dunque il tanto amato caffè agisce positivamente sulla nostra pelle, assicuratevi però di non essere allergici al caffè a contatto con la pelle!

Nissan, bar e caffè – Risorse Naturali

Usare al meglio le risorse naturali della Terra, questo l’ideale di base adottato in un Cafè di Parigi grazie a Nissan

4865633ad2e3463e4eccc28029fec2a1

Il 2017 sarà decisamente un anno ricco di novità per gli amanti del Caffè. Non solo per chi lo produce o lo vende, ma anche semplicemente per chi lo ama bere. Prima tra tutte, l’iniziativa di un bar parigino dove si paga in energia. Avete capito bene! All’ inaugurazione, infatti, è stato chiesto ai clienti di creare fisicamente energia in cambio di un buon caffè della casa. No ai contanti. Concepito dalla Nissan, questo Café è stato ideato con l’obiettivo di sottolineare l’importanza dell’energia e della sostenibilità. Anche nei gesti più semplici.

Che ci si ritrovi a pedalare seduti allo sgabello del bar, o a camminare su un pavimento con un impianto elettromagnetico, questo progetto rappresenta un modo nuovo ed entusiasmante di vedere l’energia a lavoro. L’obiettivo è rivoluzionare il modo in cui produciamo e consumiamo quotidianamente l’energia, allargando il campo di competenza. Alimentata da una dozzina di batterie rigenerate Nissan Leaf, l’ xStorage Home è potenzialmente in grado di cambiare il modo in cui gestiamo il consumo elettrico, anche in casa. Le batterie, che adoperano moduli della Nissan Leaf, permettono di connettersi direttamente ai pannelli fotovoltaici. Proteggono da cali di corrente nella rete cittadina, o nel quartiere. Forniscono, inoltre la possibilità di offrire corrente alla propria comunità o alla città. Tutto questo anche sorseggiando un caffè!

Quello dell’xStorage Home è un concept totalmente nuovo, è eco-friendly e dimostra la dedizione della Nissan per la tutela del nostro pianeta. Perché creare un Cafè? Semplice, per chiamare tutti ad agire per ridurre il consumo di combustibili fossili e massimizzare l’impiego delle materie prime prelevate dal nostro pianeta. Il caffè quindi si fa strada anche in altri settori, acquistando importanza anche quando si parla del bene del pianeta!

145238_1_5-e1463138746857

Nissan X Storage

Passione Caffè – Pronti per Rimini Coffee Expo 2017

Espresso cocktail served on table

Il Caffè diventa protagonista indiscusso nella prossima edizione del Rimini Coffee Expo

Dal prossimo 21 Gennaio, verrà dato il via ad una delle esposizioni più attese nel “mondo del caffè”: il Rimini Coffee Expo. La manifestazione, inoltre, ospiterà quest’anno le finali del Campionato Italiano Baristi, Campionato Italiano Latte Art, Campionato Italiano Coffee In Good Spirits, Brewers Cup, Campionato Italiano Cup Tasting, Campionato Italiano Ibrik e Campionato Italiano Roasting. Isomma, un’agenda fitta di impegni. Si aggiungeranno una mostra e una degustazione di caffè estratti con i diversi metodi, dall ’espresso al filtro. La Sigep quale socio SCAE (Speciality Coffee Association of Europe) e nell´ottica di una collaborazione più ampia e pluriennale, promuove attraverso il Rimini Coffee Expo l´eccellenza e, più in generale, la cultura del caffè dalla pianta nei paesi di origine sino alla preparazione della bevanda alla sua degustazione.

RIMINI 20/01/2014. SIGEP 2014.

La bellezza di questi campionati e della manifestazione, è nell’ apertura a tutti. Infatti, non solo gli addetti ai lavori affolleranno i padiglioni del Rimini Coffee Expo, ma chiunque sia interessato. Tutti avranno la possibilità di conoscere le migliori aziende d’Italia e del mondo in fatto di caffè, ed i più grandi professionisti del settore.

 

Come anticipato prima, tra le numerose finali, le gare più attese sono quelle che riguardano i baristi. Solo i migliori conquisteranno il pass valido per il WBC – World Barista Championship – in programma il prossimo Novembre a Seoul. Per il settore caffetteria sono previsti dodici partecipanti, i quali dovranno preparare in 15 minuti quattro espressi, quattro cappuccini e quattro bevande analcoliche personalizzate a base espresso, da servire ad una giuria formata da degustatori esperti. Il settore Latte Art, invece, vedrà impegnati dieci partecipanti che daranno prova della loro abilità manuale e del loro spirito artistico e nel tempo massimo di otto minuti dovranno preparare due caffè latte identici, due latte macchiati caldi identici e due bevande personalizzate identiche. Non sarà un gioco da ragazzi, e lo spettacolo è assicurato, perciò salvate la data in agenda e preparatevi a questo spettacolare evento!

espresso

La moka delle nostre nonne…..Il Caffè della tradizione…

“Ti va un caffè?”

moka

Chi di voi non si è mai ritrovato a chiedere una cosa simile?! Non importa che sia tu o qualcun’altro a fare la domanda , l’importante è la moka ed il caffè che andrai a fare/bere: deve essere buono! Facendo un piccolo sondaggio, è uscito fuori che molte persone non sanno esattamente come usare la moka, o meglio, non riescono a fare un buon caffè utilizzando la tanto amata “macchinetta”. Da qui nasce l’idea di scrivere dei consigli su come usare al meglio la caffettiera di casa; spesso bastano davvero delle piccole attenzioni per ottenere un caffè corposo e ricco di aromi che sia addirittura migliore di quello servito al bar. Sebbene ogni moka presenti un design personalizzato e particolare, le regole d’oro per un ottimo caffè restano comunque le stesse. Fondamentale, come tutti sappiamo, quando si fa un caffè, è il caffè stesso! La qualità prima di tutto: quindi acquistate una buona miscela, consiglio quella “Espresso” Caffè Pompeii. Senza una materia prima di qualità, tutti i passaggi successivi diventerebbero inutili. Altra cosa importante, che non tutti tengono in considerazione è l’acqua, eh si, deve essere esattamente pari alla miscela utilizzata e soprattutto deve essere necessariamente fredda. Dopodiché, un secondo errore comune alla maggioranza delle persone è: schiacciare la miscela con il cucchiaino. è quasi un sacrilegio per i veri intenditori! La miscela, infatti, non deve assolutamente essere schiacciata ed anche se lo si vede fare nei bar, ricordatevi che la moka di casa ha un tipo di meccanismo diverso. Perciò riempite abbondantemente il filtro di caffè macinato ma non pressatelo mai. Ora siete pronti per mettere la moka sul fornello, il segreto è tenere il fuoco basso perché la bevanda deve venir su lentamente. Non appena la moka comincia a gorgogliare, alzate il coperchio per evitare che la condensa ricada nel bricco e togliete subito il caffè dal fuoco, al fine di estrarne solo le parti più gustose. Per finire, la parte più bella: regola fondamentale è sedersi gustando in pace la vostra tazzina di caffè. Se, invece, avete poco tempo e preferite il sapore dell’espresso, ricordate che con le nuove macchine basta una cialda per concedersi un caffè perfetto!

 

Caffè, tu come lo bevi?….diversi modi di bere nel mondo

Solitamente quando parliamo di caffè, la prima immagine che creiamo nella nostra mente è quella di una bella tazzina in ceramica, magari bollente, dalla quale sorseggiare un caldo e corposo espresso; non tutti, però, sono abituati a bere il caffè in questo modo. Infatti, essendo il caffè la bevanda più diffusa dell’intero globo, esistono diverse […]

La Torta al Caffè Pompeii – calda e deliziosa

Torta al Caffè Pompeii

Questa ricetta della torta al gusto caffè è molto semplice e vi renderà felici di averla preparata (saranno felici anche gli altri fortunati assaggiatori!). È il dolce perfetto da cuocere in un pomeriggio pigro quando non si ha nessun posto dove andare e ci si vuole coccolare un po’.

Ingredienti:

– 6 uova

– 200 g di zucchero

– 150 g di farina

– 1 bustina di vanillina

– 10 cucchiai di Caffè Pompeii ristretto

Per decorare:

– chicchi di cioccolato al caffè

– codette di cioccolato fondente

Procedimento:

Separate gli albumi dai tuorli e lavorate questi ultimi con le fruste elettriche aggiungendo 4 cucchiai di acqua bollente.

Quando saranno diventati ben spumosi aggiungete poco per volta lo zucchero e continuate a montare finchè il composto risulterà chiarissimo. A questo punto aggiungete poco per volta i 10 cucchiai di caffè e continuate a montare. A questo punto unite la farina e la vanillina e setacciateli poco per volta sul composto di tuorli e amalgamatele con una frusta manuale.

A parte montate a neve ben ferma gli albumi con un pizzico di sale e incorporateli al composto poco per volta, lavorando delicatamente dall’alto verso il basso con la frusta manuale. Imburrate e infarinate una tortiera di 26 cm e infornate a 170° per 30-35 minuti (fate sempre la prova stecchino), dopodiché tenete la torta ancora nel forno leggermente aperto ancora per una decina di minuti prima di sfornarlo.

espresso

Differenze tra caffè espresso e americano

Quando si parla di caffè americano cosa si intende?


Si parla anche di “caffè filtro”, si utilizza caffè con una macinatura media, un filtro e l’acqua bollente (40/50g per 1 litro d’acqua). Per conservare il caffè caldo, si utilizza un thermos.

Per espresso invece…

Si intende quello realizzato attraverso la macinatura fine dei chicchi e a differenza dell’americano, il suo sapore è molto più forte e intenso. Per prepararlo nel modo migliore esistono le macchine da caffè espresso (quelle da bar ma non solo) che mantengono l’acqua alla giusta temperatura, e controllano la pressione e la durata di estrazione.

Cappuccino e Caffelatte


Sono bevande a base di caffè espresso e latte. La distinzione è che nel cappuccino, il latte è “schiumato” (usando il tubo che produce vapore che si trova nelle macchine per caffè espresso). Nel caffelatte, il latte viene semplicemente riscaldato, usando la stesso tubo del vapore ma senza produrre schiuma. Paradossalmente, il latte scremato, avendo un maggiore contenuto di proteine e meno grassi, produce una schiuma più voluminosa di quella del latte intero.

Caffè e Menta: un drink fresco e buono

Caffè e Menta: come sorprendere gli ospiti ad una cena estiva.
L’estate, si sa, è il momento migliore per divertirsi e uscire (complici le vacanze ed un clima perfetto). Allora perché non approfittarne ed invitare gli amici a casa per un party allegro e spensierato. Dopo la cena, però, da veri amanti del caffè, potrete stupire tutti con una dolce variante del classico caffè freddo, grazie all’ausilio di altri prodotti facilmente reperibili. Anche se tra pochi mesi dobbiamo dire addio al clima caldo, le vacanze, e a tutte le altre cose meravigliose dell’estate, non preoccupatevi: questa ricetta è perfetta in ogni momento dell’anno!

 

 

Caffè alla Menta – Dosi per 4 persone:

4 tazzine di caffe’ freddo
2 cucchiai di sciroppo di menta
2 bicchierini di Cointreau.

Preparazione:

Versare in uno shaker:
4-5 cubetti ghiaccio, il caffè freddo, lo sciroppo e il Cointreau.
Agitare bene e servire.

 

menta

 

Che la freschezza della menta e l’energia del caffè sia con voi 🙂