Il caffè mi rende nervoso…come un finlandese!

“No grazie, il caffè mi rende nervoso!” Se diamo retta al titolo del celebre film con il grande Massimo Troisi e allo stesso tempo consultiamo la classifica dei Paesi dove si consuma più caffè, dovremmo dedurre che il popolo più “nervoso” del mondo è proprio quello finlandese!

È risaputo che il caffè, dopo l’acqua, è la bevanda più diffusa del globo. Ormai si può gustare praticamente in tutti gli angoli del pianeta e ogni giorno nel mondo si consumano circa 2 miliardi di tazze di caffè che corrispondono ad un consumo mondiale di circa 1,3 Kg all’anno per persona.
In Italia è senza dubbio la bevanda più amata e per la maggior parte degli italiani il caffè rappresenta un vero e proprio rito quotidiano al quale è impossibile rinunciare. Ma quei molti che immaginavano la nostra penisola come una delle prime nazioni riguardo al consumo del caffè, resteranno decisamente delusi. Infatti, dai risultati di alcune ricerche cominciate nel 2007, si evince che l’area dove se ne consuma di più è la Scandinavia. Sarà per riscaldarsi dal freddo, sarà che lì in alcuni mesi le ore di luce sono molte di più e si tende a dormire di meno, sta di fatto che in Finlandia ogni abitante consuma in media 12 kg di caffè all’anno. Sul podio troviamo la Danimarca e la Norvegia rispettivamente con circa 11 Kg e 10 Kg pro-capite di caffè consumato all’anno. E l’Italia? Beh, incredibile ma vero, la nostra penisola si colloca solo al dodicesimo posto dietro Svizzera, Canada, Austria ecc… Secondo i dati riportati, gli italiani consumano circa 5,9 Kg di caffè pro-capite all’anno mentre il fanalino di coda è il Portorico, con soli 400 grammi a persona ogni anno.
Ora vi starete chiedendo: ok, dov’è il trucco?
Leggendo i dati, questa classifica appare un po’ strana e sembra non rispettare le abitudini delle popolazioni citate in precedenza. In effetti il “trucco” c’è: le stime riportate si riferiscono ai Kg di caffè consumati, non comprensivi d’acqua, quindi se prendiamo come parametri le tazzine di caffè bevute al giorno, questa classifica viene completamente ribaltata. Tranquilli, in questo caso l’Italia è sul podio e si merita una bella medaglia di bronzo!

Secondo un sondaggio concluso nel 2009 da un osservatorio giornalistico internazionale, infatti, gli italiani si collocano al terzo posto con 3 tazzine di caffè consumate in media al giorno.
La palma di maggiori fruitori di caffè, con una media di 5 tazzine al giorno a testa, sono i tedeschi, mentre al secondo posto troviamo gli Stati Uniti, dove si bevono in media 3,2 tazze pro-capite ogni 24 ore.

Più giù in classifica si attestano Austria (2,6 tazzine al giorno), Spagna (2,5) e Francia (2,3), dove il consumo di caffè sta crescendo notevolmente. Fanalino di coda risulta essere la Gran Bretagna. Infatti nel Regno Unito si limitano a consumare 0,1 tazzine di caffè al giorno. Evidentemente, i britannici preferiscono sorseggiare la loro bevanda preferita, il thè. In graduatoria è presente anche la Cina, con 1 tazzina al giorno a testa. Oltre al piacere di gustare la squisita bevanda, per gli asiatici il consumo del caffè è un rito che avvicina allo stile di vita occidentale e le statistiche parlano di un incremento del 13% solo negli ultimi anni.

Il caffè mi rende nervoso? Allora, attenzione, perché di questo passo, altro che finlandesi: i più nervosi al mondo potrebbero diventare proprio i…cinesi!!!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *